Kos: estrema libertà, divertimento e mare imperdibile

Kos: estrema libertà, divertimento e mare imperdibile

15 apr 2021 17:29

di Nessie Viaggi

in Europa

Kos vista sulla mappa, sembra un avvoltoio, senza ali, che si lancia in picchiata verso il Mar Egeo. Una sottile striscia di terra, lunga appena 45 chilometri e larga al massimo 11, che è forse tra le più belle, se non la più bella, tra le isole del Dodecaneso, distante pochissimi chilometri dalla costa turca di Bodrum.

Qui è nato Ippocrate e qui il tempio dedicato al Dio della medicina, Esculapio, eretto verso il III secolo a.C., fa ancora bella mostra di sé, con i suoi terrazzamenti e la lunga scalinata che consiglio vivamente di andare a visitare verso il tramonto, momento in cui la luce è incantevole affacciandosi sul versante nord dell’isola, con una vista sul mare intensamente blu.

Kos è molto semplice da girare, fondamentale l’automobile, utile nelle buone strade, per essere più liberi da orari e cogliere le diverse sfumature di colore che si alternano durante il giorno sugli spettacolari panorami isolani. Imperdibile, ad esempio, il tramonto a Zià, che incendia il mare e la dirimpettaia isola di Kalimnos, oppure la contemporanea visione di tutta l’isola e dei due versanti marini da Kefalos, dove magari fermarsi in qualche piccola taverna per una moussakà o un gyros.

La bellezza di Kos si può cogliere nel senso di estrema libertà che offrono le sue spiagge ampie e ventilate, specialmente quelle poste nella parte sud occidentale, verso Capo Kefalos, e mi riferisco alla magnifica, forse la più bella, Agios Stefanos, dove vicino ai resti di un’antica basilica bizantina si estende un arenile di sabbia sottile, da cui a poca distanza si può raggiungere a nuoto la piccola isoletta dove si erge, fiera ed immacolata, una minuscola chiesetta.Nella stessa baia, detta di Kamari, anche le vicine spiagge di Camel Beach e Paralia Kefalos offrono momenti, immagini e colori di assoluto relax.

Sempre nella zona sud dell’isola, nell’area centrale, si susseguono una serie di belle spiagge, abbastanza semplici modestamente attrezzate, in cui dimenticarsi di trovare musica ad alto volume, bar alla moda, confusione; per quello c’è la vita notturna di Kos. Grandi ombrelloni, magari fatti di paglia, coppie di lettini e, compreso nel modesto prezzo di noleggio giornaliero o di mezza giornata, una bottiglietta d’acqua, fanno di Paradise, Lagada, Markos, Psilos Gremos, Magic, Exotic, Chryssi Akti, le spiagge più belle e godibili dell’isola. Se poi si volesse un parco acquatico recatevi nella vicina Kardamaina, unico paese di una certa rilevanza della zona.

Nella orografia di Kos si consideri che la parte sud orientale dell’isola ha alte montagne che a sud si gettano direttamente in mare e qui non troverete spiagge praticabili, se non la particolarissima Agios Fokas con la località denominata Therma Loutra. Raggiungibile in auto da Kos capoluogo costeggiando verso est, attraverso una buona strada asfaltata, è luogo dove c’è una piccolissima piscina naturale termale di acqua posta direttamente sulla spiaggia, ad uso gratuito, dove potersi immergere se non vi è troppa gente. Consiglio di recarsi nel tardo pomeriggio, quando la luce taglia le alte quanto aspre rocce montane, dove poter incontrare qualche capretta, e ammirare il panorama sulla vicina costa turca.

Ancora più selvagge, un po’ isolate, vere oasi di tranquillità sono le spiagge poste all’estremo ovest di Kos, Agios Theologos, Quiet, Tripiti, Kata e più a sud Paralia e Mystic-phenomenal, tutte raggiungibili da Kefalos, grazie a buone strade che tortuosamente regalano panorami mozzafiato e qualche antico monastero dipinto nelle caratteristiche tonalità bianco e blu. Su tutti segnalo quello di Agios Ioannis, meglio conosciuto come San Giovanni di Thyme, che nella sua commovente semplicità immersa tra le montagne, offre per chi desidera meditazione, canti di cicale e una terrazza strepitosa sul mare, al cospetto di un esile campaniletto che richiama i pochi monaci ortodossi alle mansioni del giorno. Sempre nell’area di capo Kefalos, verso nord ci sono tre altre belle spiagge con sabbia e scogli, quella di Limnionas, certamente la più consigliata, e quelle di Kohilari e Volcania.

Siete pronti per partire? 

Dorian Cara

Storico e critico d’arte da più di trent’anni impegnato nell’attività di valorizzazione del patrimonio culturale e storico-artistico italiano ed estero, attraverso progetti di tutela, catalogazione, ricerca scientifica, campagne fotografiche ed iconografiche di beni culturali. Ha collaborato e collabora con numerosi enti pubblici e privati. Dal 2000 organizza viaggi culturali in Italia e all’estero, attraverso la sua collana “I Viaggi di Dorian Cara”, specializzata nel Sud Italia, Balcani e Russia, Turchia, Medio Oriente, i paesi del Caucaso, Iran ed Uzbekistan, India del Nord. Dal 2016, in qualità di co-fondatore dell’associazione culturale InChiostro. Itinerari e incontri d’Arte, gestisce la valorizzazione e promozione del complesso monumentale di San Paolo d’Argon, in provincia di Bergamo. Dal 2018 è progettista culturale per conto del comprensorio turistico bergamasco di “Terre del Vescovado”. Diversi sono, inoltre, i progetti di valorizzazione territoriale turistico-culturale ha cui lavorato e lavora, con specifiche attività sull’area di Brindisi, Basilicata, Calabria grecanica e locridea, Sud-Est della Sicilia.

Condividi

Logo

Agenzia viaggi in centro a Milano, specializzata nell’organizzazione di viaggi su misura.

Nessie viaggi

LUN 15:00 – 18:30
MAR - VEN 09:30 - 18:30
SAB 10:00 - 12:30 su appuntamento

Wedding awards

Contatti

Dumbo s.n.c

Via De Amicis, 30 – 20123 Milano (MI)

Tel: 02/86998613

Fax:

P.IVA: 12929960156

E-mail: nessie@nessieviaggi.it

Nessie Viaggi ©2021
Politica sulla privacy
Condizioni generali di contratto
Condizioni di assicurazione
Progetto grafico e realizzazione Studiofrog.it